Stemmi della duchessa Caroline Shirley Sforza Cesarini (1819-1897)

stemma_shirleystemma_shirley_roma

I due stemmi della inglese famiglia comitale degli Shirley qui a fianco si riferiscono alla duchessa Caroline Shirley, moglie di Lorenzo Sforza Cesarini. Entrambi risalenti alla seconda metà dell’Ottocento, stanno il primo sulla facciata del Palazzo Sforza di Civitanova Marche, appaiato a quello del duca-senatore che quel palazzo fece costruire nel 1862, il secondo ad ornamento di una delle finestre del Palazzo Sforza Cesarini di Roma.

Non corretta, nelle due riproduzioni ottocentesche, la rappresentazione dei vai di ermellino del riquadro a sinistra dello stemma degli Shirley: nella prima i vai sono diventati erroneamente gigli, nel secondo sono quattro invece che cinque. Ecco, infatti, la corretta descrizione araldica dello stemma Shirley fornitaci gentilmente da Ken Scislaw (President of Shirley Association, PhD Candidate, University of St Andrews, UK : “The arms of the Shirley family are described heraldically as: paly of six, or and azure, a canton ermine. Armoral shield is divided into 6 vertical palys, or stripes. The first paly starting from the left is gold color, then alternately the third, then the fifth paly. The second paly starting from the left is blue color, then the fourth, then the sixth. The canton into the coat of arms, in the top left, is decorated with 5 black spots of ermine”.
Si v. il sito dell’Associazione Shirley:
http://www.shirleyassociation.com/

Stemma ducale Sforza – Conti

stemma_sforza-conti_m
Questo stemma è inciso in una lapide nel cortile del Palazzo Sforza Cesarini di Roma. Correda un’iscrizione in lingua latina che ricorda un privilegio concesso da Innocenzo XIII Conti (p. 1721-1724) alla coppia ducale Gaetano I Sforza Cesarini e Vittoria Conti, nipote del papa. Il privilegio era quello di far celebrare la messa in ogni loro palazzo a Roma e, in accordo con il locale ordinario diocesano, altrove.

Vedi immagine della lapide.

stemma ducale degli Sforza Cesarini (grigio)

stemma dei duchi Sforza Cesarini

Con la morte del duca Giuliano III senza eredi maschi ed il matrimonio della figlia Livia, il casato ducale dei Cesarini si estinse in quello degli Sforza di Santa Fiora. Lo stemma degli Sforza Cesarini inquarta quelli delle due casate di provenienza e quelli di altre casate da cui essi ereditano: Peretti-Savelli, Cabrera y Bobadilla, Conti. I primogeniti Sforza Cesarini continuano, per obbligo testamentario, il titolo di “duca Cesarini”.

Nei pendagli dello stemma a fianco, oltre all’insegna del Gonfalonierato del Popolo Romano, anche le chiavi del Maresciallato del Conclave, ereditato dai Savelli.

stemma ducale dei Cesarini

stemma_ducale_montecosaro

Versione usuale dello stemma Cesarini con corona ducale e con, a destra e sinistra, l’insegna del Gonfalonierato del Popolo Romano, carica, questa, dai papi concessa al casato sin dalla fine del Sec. XV.

L’immagine a fianco risale agli anni di Giuliano II Cesarini, duca di Civitanova dal 1585 al 1613.

stemma comitale degli Sforza di Santa Fiora

stemma Sforza di Santa Fiora

Versione in legno dorato dello stemma degli Sforza di Cotignola qui sormontato da corona comitale.
Con il matrimonio di Livia Cesarini e Federico Sforza di Santa Fiora del 1673, si estingue la linea maschile dei duchi Cesarini ed ha inizio la dinastia dei duchi Sforza Cesarini. Da quel momento, lo stemma degli Sforza si affianca a quello dei Cesarini e di altre casate da cui gli Sforza Cesarini ereditano o acquistano titoli e feudi (Della Somaglia, Cabrera y Bobadilla, Peretti, Savelli, Conti).