Sui feudi Cesarini e Sforza Cesarini

 

  • ANGELINI W., Degli ebrei a Civitanova e di alcune vicende civitanovesi degli anni 1550-60, in “Studi maceratesi”,XXII, Macerata, 1989.
  • IDEM, Ancora degli ebrei in Civitanova….., in “Civitanova, Immagini e storie” n.3, Civitanova Marche, 1992.
  • BASSI A., Il feudo dei Cesarini e la rivolta di popolo a Montecosaro nella Marca d’Ancona, Montecosaro 1981.
  • IDEM, A Montecosaro della Marca nell’anno 1568, Montecosaro, 1991. Stesso tema. L’ edizione del 1991 è un aggiornamento della precedente.
  • BARTELLI L., IACOMETTI P., LOZZI M., ed., Statuto Storico di Genzano / Anno 1567, Edizioni Speculum Dianae, Genzano di Roma, 2007. La statuto di Genzano promulgato dal marchese Giovangiorgio I nel 1567.
  • CAVALIERI P.L., Una commedia del Seicento: Amanti seguiti di Ariodante Bettei, in
    “Civitanova, immagini e storie”, 3, Comune di Civitanova Marche,1992. Sulla “tragicommedia” scritta attorno al 1615 dall’organista A. Bettei, intrattenitore e musicista alla corte civitanovese dei duchi Giovangiorgio II Cesarini e Cornelia Caetani; pubblicata circa 40 anni dopo in onore del duca Giuliano III, figlio di Giovangiorgio II.
  • CECCHI D., Civitanova feudo della nobile famiglia dei Cesarini in “Studi maceratesi”, XVI, Macerata 1982. IDEM, Civitanova feudo della nobile famiglia dei Cesarini in “Civitanova, immagini e storie”, 2, Civitanova Marche,1989. ’art. del 1989 è sintesi del precedente.
  • COHEN Th., The death of Abramo of Montecosaro, in “Jewish History”, 19 (3-4 September 2005), pp.245–285. Abstract in ingentaconnect (2008). L’autore studia come già Maulo A. (La disavventura del signor Giuliano … 1995), il processo romano contro Giuliano I Cesarini, approfondendo la triste storia del banchiere ebreo Abrametto di Mosè, vittima dell’amministrazione Cesarini a Montecosaro nel 1553.
  • DE LUCA J.B., Tbeatrum veritatis et justitiae….,.Venezia, 1698, 4° discorso, p. 25. Informazione giuridica sulla famosa controversia del 1648 tra la Camera apostolica ed i Cesarini. L’autore dimostra la validità delle ragioni del duca Cesarini su Civitanova e Montecosaro anche oltre la terza generazione seguita al primo beneficiario della concessione pontificia, Giuliano Cesarini; concessione dunque valida in perpetuo.
  • FRAGNITO G., Storia di Clelia Farnese / Amori, potere, violenza nella Roma della Controriforma, Società editrice il Mulino, Bologna,  2013.
  • GAETANI G., Istoria di Civitanova nel Piceno, Macerata, 1760.
  • IACOMETTI P., eds Statuto Storico di Civita Lavinia / Anno 1567, Edizioni Speculum Dianae, Genzano di Roma, 2008. Lo statuto di Lanuvio promulgato dal marchese Giuliano I Cesarini nel 1565.
  • MARANGONI G., Memorie sagre e civili di Civitanova, Roma, 1743.
  • MAULO A., La disavventura del signor Giuliano, padrone di Montecosaro, in “Montecosaro, percorsi di storia”, Comune di Montecosaro, 1995. Vol. misc. con contributi di Allevi F., Castignani C., Cicconi R., Diletti P., Maulo A., Paci G., Pacini D.

Sulle famiglie Sforza, Cesarini e Sforza Cesarini

  • AMAYDEN T., La storia delle famiglie romane, Sec. XVII.
    Opera secentesca, ma di buona efficacia nella ricognizione araldico-feudale delle grandi famiglie romane. Testo fondamentale nel suo genere. Numerose le riedizione fino ai nostri giorni. Si v. alla voce “Cesarini”.
  • ANSANI M., Note sulla politica ecclesiastica degli Sforza in Milano e Borgogna.
    Due stati principeschi tra Medioevo e Rinascimento, in “Biblioteca del Cinquecento”, 47 (1990), a cura di J.M. Cauchies e G. Chittolini, pp.133-144.
  • CECCARELLI A.,Historia di casa Cesarini, ms. del 1579 in Archivio di Stato di
    Roma, Fondo Sforza Cesarini (AA62,12). Encomiastica, aulica e improbabile ricostruzione delle origini del casato dei Cesarini da parte di un celebre falsario del sec. XVI. Liquidata dal Ratti (1794) come una delle “opere con tanta impostura lavorate”, è attendibile per notizie e cronologie contemporanee all’autore. Solo perché lì non poteva barare.
  • CONTARINI E., Nel V° anniversario della morte di Muzio Attendoli – Sforza,
    Bagnocavallo,1924.“Noterella storica” con notizie sullo “scrittore e soldato” Dario Attendoli (o Dario Crespoli), della cui tragica fine nella rivolta antibaronale di Montecosaro del 1568, però, l’autore non ha o non dà notizia. La “noterella” di Contarini è nel catalogo della Biblioteca “G. Taroni” di Bagnocavallo (RA), sezione storia locale, Cont.18b.52 (Inf. Patrizia Carroli).
  • LITTA P., Famiglie celebri d’Italia, 16 Vol., Sec. XIX.
    ristampe fino al 1977. Si v. alle voci “Cesarini” e “Attendolo-Sforza”.
  • PALUMBO M., A tavola e a palazzo: i consumi degli Sforza Cesarini nel
    Settecento, Tesi di laurea (Univ. Roma Tor Vergata, 2000), pp.182. Interessante studio moderno sui comportamenti e le tradizioni socio-familiari degli Sforza Cesarini nel sec. XVIII. Abstract e prevew in http://www.tesionline.com/intl/thesis.jsp?idt=10130 (2008).
  • PIAZZA G., Gli Sforza, Mondadori, 1973.
  • RATTI N., Della famiglia Sforza, 2 Vol., Roma, 1794.
    Resta forse la migliore e più completa opera generale sugli Sforza e rami del casato, compreso quello degli Sforza Cesarini. Documentata fino all’esasperazione. Paradiso degli antiquari di ogni tempo e specialisti in materia.
  • SOLIERI G., Le origini e la denominazione degli Sforza di Cotignola, Bologna,1897.
  • IDEM, L’antica casa degli Attendoli in Cotignola e gli uomini illustri cotignolesi, Ravenna, 1899.